Medicina Generale

Un Viaggio Sicuro

Ad oggi i rischi legati ai viaggi, vanno al di là delle condizioni politiche mondiali, al concetto di sicurezza da attentati e eventi avversi. Il concetto di sicurezza di espande ai mezzi di trasporto, ma soprattutto alla permanenza nel Paese Straniero. In relazione con le attività che ci si appresta a fare. Spesso si viaggia per lavoro o per vacanza, tutte situazioni in cui spesso la consapevolezza e percezione del rischio viene ridotta dalle situazioni e dalle modalità di viaggio.

Viene naturale trascurare e sottostimare normali norme dettate dal buonsenso e dalla prevenzione, magari influenzati dalle abitudini degli autoctoni.

Bisogna tenere a mente che ci si sposta in un ambiente differente dal nostro. Con regole e rischi che magari disconosciamo e non teniamo di conto. Questo non significa non doversi godere il viaggio, ma farlo con le dovute precauzioni e pianificazioni. Pensando alla sicurezza personale, alle persone che viaggiano con noi ed alle infrastrutture sanitarie che si potranno trovare sul luogo in caso di necessità, che speriamo non ci sia mai.

Quindi è importante prendere informazioni di base su salute, malattie, infrastrutture presenti e cosa fare in caso di necessità. Specialmente quando si va in luoghi remoti.

Quindi:

  • Evitare escursioni solitarie in condizioni precarie.
  • Registrarsi su www.dovesiamonelmondo.it
  • Informarsi sulle condizioni politico-sociali, consultando i siti istituzionali della Farnesina e del Ministero degli Esteri.
  • Valutare se e in che modo la nostra etnia, religione, classe sociale e professione possano in qualche modo causare dei rischi per noi stessi o gli altri.
  • Prendere informazioni riguardo al tragitto che si effettuerà ed all’ambiente circostante. Compresi alberghi, ostelli e mezzi di trasporto.
  • Evitare passeggiate la sera in luoghi solitari, senza aver preso le dovute informazioni e precauzioni.

E per eventuali Malattie o aspetti Sanitari?

  • Attenzione alle persona con patologie croniche, diabetiche, bambini e donne in gravidanza o che ne stanno prevedendo una.
  • Presenza di malattie endemiche e eventuali profilassi o vaccinazioni da seguire e se si possono seguire senza rischi.
  • Condizioni Metereologiche del paese in base al periodo del viaggio.
  • Possibilità di reperire medicinali e la presenza di ospedali  e delle relative possibilità degli stessi).
  • Animali pericolosi per la nostra salute ( insetti, serpenti, meduse, pesci velenosi ).
  • Presenza o meno di accordi tra i nostri paesi per l’assistenza sanitaria e valutare conseguente polizza sanitaria che possa coprire spese sanitarie blande, ma anche rientri sanitari, cambi itinerari.

Non bisogna farsi prendere dal panico. Ma semplicemente pianificare, cosi da poi potersi godere al meglio la vacanza, riducendo tempi e spese per eventuali imprevisti. Preservando cosi ricordi ed esperienze, che altrimenti potrebbero diventare fastidiosi. Il bello del viaggiare è scoprire e provare. Attività che si possono fare senza problemi con una adeguata preparazione.

La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte. (ʿUmar Khayyām)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *