Medicina GeneraleSmettere di fumare

Ogni giorno fumo 5-10 sigarette al giorno da circa 10 anni. Ho sempre catarro e tosse. Mi sento sempre la bronchite.

La bronchite cronica è una malattia dei polmoni molto comune e debilitante. Ad una produzione eccessiva di muco delle ghiandole che viene espulsa dall’organismo si accompagna una continua tosse. Solitamente è solo una parte di una sindrome più complessa: la broncopneumopatia cronica ostruttiva o BPCO. (fonte wikipedia)

Una delle malattie caratterizzanti i fumatori (oltre il 90%) è appunto la bronchite cronica presente per almeno 3 mesi l’anno per 2 anni consecutivi. Esiste una notevole variabilità individuale. La prima cosa da fare è sicuramente smettere di fumare. Una radiografia al torace, una spirometria, una valutazione medica specialistica potranno aiutare a definire l’origine del disturbo, confermando le diagnosi e stabilendo opportuna terapia. In ogni caso continuare a fumare può aggravare la situazione e creare danni irreversibili. Senza finire in superflui allarmismi è il caso di smettere di fumare e fare le opportune analisi e valutazioni.

Bisogna sempre tenere a mente che iniziare a considerare di smettere di fumare é la prima scelta da prendere. Il fumo quotidiano è quello che più lentamente fa danno. Iniziare a decidere di smettere di fumare, ripetendomelo, cercando sostegno dalle persone vicine, dagli specialisti e/o ricorrendo a tecniche come l’agopuntura e la modifica degli stili di vita é il primo grande Passo. Che comunque dipende da una nostra prima decisione e presa di volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *